Palinuro: alcune delle meraviglie costiere del Cilento

0
379
Palinuro

Palinuro è una stazione balneare della Campania, il cui toponimo deriva dal nocchiero della flotta del mitico Enea. Tale cittadina, situata nei pressi delle foci del fiume Lambro e del fiume Mingardo, ed abbarbicata sull’omonimo promontorio, incanta i visitatori per le bellezze naturalistiche, per le spiagge di sabbia chiara e per le acque pulite ed attraversate da riflessi turchesi e verdi smeraldo. Ogni anno, in questa zona costiera del Cilento, infatti, si concentrano migliaia di turisti, alla ricerca di tranquillità e di divertimento.

Spiagge di Capo Palinuro

Le spiagge che si sviluppano sul promontorio di Palinuro sono raggiungibili solo via mare. Si tratta di piccole cale di sabbia soffice e chiara, delimitate da imponenti falesie rocciose, che si gettano a picco nel mare, le cui acque sono cristalline e caratterizzate da fondali digradanti, adatti per fare il bagno in piena sicurezza. Tra le più conosciute vi sono: la Spiaggia del Buon Dormiente e Cala Fetente. Attorno al promontorio roccioso trovano spazio anche numerose grotte marine e sottomarine, molto amate dai subacquei. Tra tutte emerge la Grotta Azzurra, che regala acque ricche di suggestive sfumature cromatiche. Assolutamente indimenticabile.

Spiaggia del Porto

Tale tratto di litorale è situato a ridosso del porto cittadino e all’interno di una suggestiva insenatura a forma di “U”, delimitata da possenti scogliere, che la proteggono dai forti venti. L’arenile, non troppo esteso, è composto da sabbia chiara mista a qualche ciottolo ed è bagnato da acque turchesi e non troppo profonde, perfette per la balneazione dei più piccoli.

Spiaggia de Le Saline

In corrispondenza della parte settentrionale di Palinuro si estende la spiaggia de Le Saline, che conserva un forte carattere selvaggio. Si tratta di un morbido tappeto di sabbia chiara, che si estende per  5 km ed è orlato dalla macchia mediterranea. Il tratto più incantevole è quello che si sviluppa nei pressi della Torre Saracena di Caprioli. Il mare è trasparente ed azzurro, con fondali generalmente bassi, fatta eccezione per quelli che si sviluppano a sinistra della costruzione difensiva, che diventano immediatamente profondi e sono interessati da forti correnti, assai pericolose nei giorni ventosi. In tale tratto costiero si trovano numerosi servizi turistici, come bagni, docce, ristoranti e bar, al fine di soddisfare le esigenze degli avventori.

Spiaggia Barca a Vela

Degno di nota è il litorale Barca a Vela, che deve il suo nome ad una roccia che ha una particolare forma a triangolo, dislocato lungo la strada che collega Palinuro a Marina di Camerota. L’arenile, che si estende per ben 10 km, è coperto da sabbia soffice e dorata. Il tratto iniziale, collocato presso la foce del fiume Mingardo, denominato Arco Naturale, per via di una formazione rocciosa a forma di arco,è caratterizzato da numerosi campeggi. Nel 2007, parte di questa falesia è franata, per tanto è stata allestita una passerella, che consente il passaggio dei visitatori sotto l’arco, evitando un’eventuale caduta di pietre. Il mare è limpido e provvisto di fondali piuttosto profondi, che digradano rapidamente, ideali per praticare windsurf.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza