Bergeggi: le spiagge e i luoghi d’interesse

172
bergeggi

Bergeggi è un comune della Liguria, posto in provincia di Savona, di straordinaria bellezza e caratterizzato da una ricca tradizione culturale e artistica. Esso, difatti, è una meta estremamente apprezzata dai vacanzieri , che qui hanno la possibilità di rigenerarsi dalle fatiche lavorative e dallo stress della vita quotidiana.

Le spiagge più suggestive

La zona costiera di Bergeggi fa parte dell’omonima Riserva Naturale Regionale del Ponente Ligure e presenta una serie di spiagge meravigliose, adatte a soddisfare ogni tipo di esigenza.

Poco lontano dal centro abitato si trova l’Isola di Bergeggi, ovvero un alto cono di roccia calcarea, ideale per le immersioni e per lo snorkeling. Qui, infatti, i fondali presentano una fauna e una flora straordinaria, in grado di regalare non poche emozioni. Del resto il mare è assai limpido e cristallino, e racchiude delle vere e proprie sorprese, come la presenza di  stalattiti e stalagmiti poste a 35 m di profondità. L’isola è coperta dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea e conserva le tracce di un antico passato, come dimostra il ritrovamento di reperti archeologici e storici. E’ raggiungibile in barca o in gommone, visto la presenza di un piccolo molo posto sul lato nord.

Tra i lidi privati si ricorda quello di Playa de Luna, che presenta sabbia dorata e un mare limpido, ricco di sfumature che variano dal turchese al blu intenso. L’ambiente è esclusivo, provvisto di una serie di servizi, tra i quali: cabine private, ombrelloni, sdraio, docce calde e fredde, spogliatoi. E’ previsto anche il noleggio di attrezzature per lo snorkeling, canoe e pedalò, per allietare le giornate dei vacanzieri.

Booking.com

In questo gruppo rientra anche la Caletta di Bergeggi, caratterizzata da un arenile sabbioso frammisto a ciottoli, che tendono ad infittirsi man mano che ci si sposta verso l’acqua. Anche qui sono previsti confort di ogni tipo al fine di accontentare i clienti, tra i quali persino un ristorante con terrazza vista mare.

Infine, quasi di fronte all’isolotto di Bergeggi,  si sviluppa il Lido delle Sirene, ovvero un fazzoletto di ghiaino scuro e ciottoli, non facile da raggiungere, poiché è necessario percorrere una lunga e assai ripida scalinata che da verso il mare. Tuttavia, tale tratto costiero, è ben curato e, d’estate, è attrezzato con lettini ed ombrelloni.

Monumenti d’interesse storico-artistico

Oltre alla bellezza del litorale, Bergeggi offre delle interessanti testimonianze della storia e dell’arte del territorio. Tra gli edifici religiosi più importanti vi è la chiesa parrocchiale di San Martino di Tours, edificata verso il 1706, che custodisce al suo interno delle vere e proprie meraviglie artistiche, quali un dipinto del XVI secolo raffigurante la Madonna del Rosario, in stile tipico ligure-toscano,  una statua dell’artista Lacroix e un crocifisso di Anton Maria Maragliano. Tra le architetture di culto emergono anche la cappella di Santo Stefano,  custodita dalla vegetazione dei  colli, i resti della vetusta chiesa paleocristiana e di un monastero risalente al 992, le ultime due strutture entrambe dislocate sull’isolotto di Bergeggi.

Interessante sono anche le architetture di derivazione militare, come i forti di Santo Stefano e di San Giacomo, collocati nella zona montuosa, al confine tra Vado Ligure e Bergeggi. Inoltre, il paese era sorvegliato dal forte del Monte San’Elia, in parte perduto e dalla torre costiera d’Ere, necessaria per l’avvistamento dei nemici provenienti dal mare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCavi di Lavagna: la zona costiera e il centro storico
Articolo successivoAlassio: paradiso della Riviera Ligure di Ponente