Sapore di mare, sapore di relax, sapore di isola d’Elba

5

L’isola d’Elba è una perla italiana di inestimabile bellezza, caratterizzata dalla vegetazione spontanea ed abbondante e dalle acque cristalline dell’Arcipelago Toscano.

Meta ideale per trascorrere giorni di relax immersi nella natura incontaminata e disseminata di monumenti ed edifici storici che testimoniano la lunga storia.

Il porto di Piombino, raggiungibile in auto, aereo (da Pisa e Firenze), ferrovia oppure via mare, è l’unico scalo italiano collegato con l’isola d’Elba e con altri piccoli borghi.

Cavo, piccolo centro balneare, dispone di un porto caratterizzato da una ridotta distanza con la terraferma. Ad esempio, per spostarti da Piombino a Cavo puoi scegliere di viaggiare in aliscafo, il tempo di percorrenza è compreso tra 15 e 30 minuti, a seconda della compagnia di navigazione scelta.

Come effettuare la prenotazione del traghetto?

L’operazione di prenotazione del biglietto per il traghetto è piuttosto semplice e veloce, se si sceglie di utilizzare la modalità online.

Sarà sufficiente accedere al sito Internet dedicato ed iniziare a dar forma al proprio viaggio. Non vi sono limiti giornalieri, in quanto le traversate avvengono quotidianamente e sono caratterizzate da più corse permettendo, così, al cliente di poter scegliere liberamente l’ora di partenza in base alle proprie esigenze e necessità.

In fase di prenotazione si potrà usufruire della possibilità di poter imbarcare auto, bagagli ed animali, naturalmente seguendo le disposizioni ed i protocolli utili per la sicurezza di tutti i passeggeri. Sin da subito, il viaggiatore potrà conoscere il costo del biglietto calcolato sui criteri di ricerca inseriti dallo stesso.

Cosa vedere a Piombino?

Una volta giunti a Piombino, nulla vieta di poter visitare e perdersi tra le meraviglie della città balneare.

Geograficamente si trova nel tratto finale della Costa degli Etruschi e, sin dall’antichità, costituisce una base marittima situata su un promontorio tra il mare ed i parchi naturali della Val di Cornia.

Il Torrione Rivellino è, ad oggi, l’unica architettura risalente all’età medievale. Nel 1400 al Torrione venne aggiunto il Rivellino, ossia una fortificazione semicircolare circondato da un fossato con ponte levatoio.

Altri monumenti sono il Palazzo Comunale in stile gotico risalente al 1400 e la Torre civica edificata il secolo successivo.

Piazza Bovio è la più grande d’Europa che si affaccia sul mare regalando al visitatore una vista mozzafiato sulle isole dell’Arcipelago Toscano.

Nei pressi della piazza si trova il Faro della Rocchetta, unico bastione difensivo demolito all’inizio dello scorso secolo per far sì che la finestra sul mare potesse disporre di una maggiore superficie.

Cosa vedere a Cavo?

Cavo è un piccolo centro balneare, caratterizzato da un porto che favorisce l’arrivo e la partenza dei turisti, ideale per trascorrere qualche giorno di relax lontani dalla routine quotidiana.

Tra gli ospiti illustri giunti a Cavo, è da ricordare Giuseppe Garibaldi che si fermò qualche giorno nel 1849 mentre era diretto all’isola di Caprera.

Il Mausoleo Tonietti è la singolare costruzione in stile liberty visibile tra la vegetazione. Si tratta di una cappella sepolcrale progettata dall’architetto Adolfo Coppedè su commissione della famiglia Tonietti, primi concessionari delle miniere di ferro della costa orientale dell’Elba dopo l’Unità d’Italia.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza