Viaggiare all’avventura

186

Viaggiare un po’ all’avventura e a cuor leggero, senza programmare tutte le tappe e i dettagli è una piccola grande emozione da concedersi almeno una volta nella vita. Anche ai più precisi ogni tanto fa piacere riservarsi una scoperta inaspettata, e qualche imprevisto aiuta a stimolare l’ingegno e acquisire esperienze importanti. Uno degli aspetti su cui moltissimi viaggiatori, sia occasionali che abituali tendono a sottovalutare e lasciare del tutto al caso, all’avventura del momento, è quello delle assicurazioni di viaggio.

A volte si tende a sottostimare i rischi degli imprevisti che non dipendono dalla propria organizzazione, ma da avvenimenti esterni di varia natura. Oppure, come molto spesso accade, nella frenesia del risparmio specialmente per i viaggi low cost, si taglia il più possibile anche su aspetti su cui non sarebbe bene tagliare. Quale che sia la ragione, privarsi di un’assicurazione di viaggio non significa aumentare l’emozione dell’avventura, ma solo esporsi a rischi maggiori di vedere la propria vacanza rovinata senza possibilità di ottenere nemmeno un rimborso adeguato.

Uno strumento intelligente

Quando si parla di assicurazione si pensa sempre al peggio, ai casi più estremi, e proprio per questo si tende a sottovalutare i rischi per via delle chance ridotte di incorrere in problematiche gravi. L’assicurazione però protegge da una serie ben più vasta e purtroppo frequente di problemi.

Uno dei casi più frequenti? Lo smarrimento o danneggiamento dei bagagli. A volte non è possibile tenere tutto in cappelliera durante un volo, si è costretti a spedire un bagaglio in stiva e gli operatori aeroportuali fanno del loro meglio per caricare e scaricare in fretta il tutto per non far ritardare il volo. La gravità purtroppo non è d’aiuto e a volte i bagagli finiscono schiacciati, o peggio del tutto smarriti nella gestione forsennata e caotica del ritiro bagagli di certi aeroporti. Senza un’assicurazione spesso non si ha diritto ad alcun rimborso, anche a fronte della perdita di materiale di valore.

Altri frequenti imprevisti che possono verificarsi sono quelli inerenti ai ritardi e la perdita di un volo o una coincidenza. Ci possono essere decine di motivi per cui un aereo finisce col partire in ritardo o non parte del tutto: dal guasto all’apparecchio o un problema a terra, alle cattive condizioni meteo. E se si perde una coincidenza magari, il rischio è di doverci rimettere interamente di tasca propria, perché non sempre le compagnie aeree hanno politiche di reso adeguato in assenza di polizze assicurative specifiche.

Fra gli incidenti più rari, per fortuna, ci possono essere gli infortuni. Che sia una piccola distorsione o qualcosa di più serio, anche questi imprevisti possono rovinare del tutto una vacanza e nel caso di vacanze verso mete esotiche o incentrate su attività sportive le possibilità purtroppo aumentano.

Dunque, perché scegliere un’assicurazione viaggio? Perché oltre a ripagarsi i vari incidenti o eventuali spese per cure mediche, si può anche riuscire ad ottenere un rimborso e mettere qualche soldo da parte per ripetere il viaggio in seguito, con maggiore esperienza e fortuna.

Quando si pensa all’assicurazione viaggio, erroneamente si finisce col ritenere che si tratti sempre di spese eccessivamente onerose e superflue. In realtà vi sono numerosi pacchetti che vengono incontro in maniera estremamente accurata alle varie esigenze. Nell’era degli airbus, dove il viaggio in aereo è paragonabile quasi ad una piccola scampagnata fuori porta in corriera, l’assicurazione deve sapersi dimostrare flessibile anche di fronte alla necessità di risparmiare.

Così, si aprono le possibilità per assicurazioni brevi o lunghe, adatte a gestire varie casistiche e coperture più o meno importanti a seconda della tipologia di viaggiatore e di viaggio. Che sia per un fine settimana soltanto, per un viaggio studio, uno di lavoro o qualche settimana in più poco importa. Per i viaggiatori più assidui poi, è possibile acquistare anche pacchetti annuali, che coprono numerosi viaggi senza doversi assicurare ad ogni singolo viaggio.
Le assicurazioni di viaggio possono insomma costituire una garanzia insostituibile, capace di salvare una vacanza sfortunata, ammortizzare i danni economici e non subiti per le più disparate cause, lasciando così al viaggiatore la libertà di vivere la sua avventura senza troppi pensieri o timori.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza