Primavera, tempo di scelte: mare o montagna?

28

Siamo ad aprile, quel periodo dell’anno in cui ci si comincia a chiedere dove si finirà in estate. La progettazione della vacanza tanto sognata quanto meritata diviene uno dei principali pensieri di tantissime persone. Ed allora cominciamo ad interpellare madri, padri, nonne, amici pur di trovare il tipo di vacanza che più ci aggrada senza però dover rinunciare al divertimento ed alla compagnia. Le destinazioni sono molteplici così come le offerte disponibili (come mostra l’anteprima del volantino eurospin della prossima settimana) ma la domanda atavica che ci si pone è sempre la stessa: mare o montagna? Prendere una decisione che metta d’accordo tutti pare una vera e propria impresa. Tanto più che entrambe la mete hanno pro e contro, soprattutto per i bambini.

Relax totale o voglia di avventura e pace?

La vacanza al mare può sembrare la risposta più ovvia: dopo un lungo inverno tra freddo, pioggia e neve cosa c’è di meglio che rilassarsi su una spiaggia, sotto il sole cocente magari sorseggiando un freschissimo Spritz? Apparentemente non c’è nulla di meglio, ma vi sveliamo un segreto: ci sono persone alle quali la spiaggia ed il mare non vanno proprio giù. Anche se pare una cosa impossibile è tutto vero: i granelli di sabbia, la salsedine, l’afa e la calca di persone che accorrono per accaparrarsi un lettino non sono proprio il prototipo di vacanza ideale per tutti. Inoltre, non a tutti il caldo estivo piace: per tantissime persone è fonte di malesseri vari per cui passare intere giornate sotto al sole diviene più una maledizione che fonte di piacere.

Qualcuno preferisce invece caricare la propria auto con tavolini, seggiole, tende e borracce ed andare in montagna. La vacanza in montagna è in genere meno gettonata, ma non tutti sanno che in realtà è al 100% molto rilassante e piacevole, forse anche più di una vacanza al mare. La frescura che soltanto in alta montagna, tra gli alberi e nelle pinete è possibile trovare è uno dei motivi principali per la quale questo tipo di vacanza viene scelto. Lo scorrere del fiume freddo ed il rumore degli alberi e delle foglie, sono un altro punto in più per la vacanza in montagna. Cosa manca ancora? La tranquillità e la lontananza dal caos cittadino e dalla folla sono essenziali. Dopo un anno di lavoro tra uffici e negozi, viaggi in metropolitana ed in autobus, tra clacson e smog, l’aria di montagna non può che giovare alla salute come nient’altro al mondo. Le lunghe passeggiate nei boschi tra la natura, a riparo dal sole sotto l’ombra di grossi alberi, tra il profumo di fiori e piante che circonda tutto l’ambiente, sono un vero toccasana per la salute e l’umore.

Vacanze due in uno

Infine c’è ancora qualcuno che non sa o forse non vuole scegliere, quindi meglio lasciare agli altri la facoltà di scegliere dove andare ed accontentarsi in ogni caso. Ed allora la vacanza diventa doppia: qualche giorno al mare tra musica, divertimento e bagni freschi e qualche giorno in montagna con passeggiate e relax nella natura. Che questo rappresenti l’equilibrio perfetto e sia il vero punto di incontro tra una questione che ogni anno si ripropone ancora ed ancora?

In ogni caso è tempo che vi diate da fare, l’estate sembra lontana ma in realtà alle porte e non conviene che vi facciate trovare impreparati. Inoltre è risaputo che prima si prenota la propria vacanza, meno si spende… dunque mano alla carta di credito e via con le prenotazioni!

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza