Roseto degli abruzzi: perla del litorale adriatico

217
roseto degli abruzzi

Roseto degli abruzzi è un comune della provincia di Teramo, affacciato sul mare Adriatico ed incorniciato dalle foci del fiume Vomano e del fiume Tordino. Ha una spiccata vocazione turistica, favorita dalla bellezza del litorale e dalle testimonianze storiche che costellano il territorio. Scopriamo le meraviglie di questa cittadina, che attraggono i vacanzieri di tutto il mondo.

La storia di Roseto degli Abruzzi

La più antica frazione di questo centro costiero dell’Abruzzo è quella di Montepagano, posta sul colle che sovrasta il litorale. Si tratta di un nucleo di origine medievale, assai apprezzato non solo per le suggestioni artistiche che preserva, ma anche per le splendide piante di rose, che hanno influenzato l’origine del primo toponimo, ovvero Rosburgo (Città delle Rose), che rimase invariato fino al 1927, quando fu sostituito dall’attuale.

Tra i monumenti più rilevanti di questo vetusto tratto cittadino, si ricorda il Castello, che conserva ancora importanti opere del passato, ma anche la Porta da Borea, caratterizzata dall’arco ogivale, che ricorda l’antica cinta muraria dell’abitato.

Sono presenti anche numerosi edifici religiosi, tra i quali domina la Chiesa della Santissima Annunziata, ricostruita all’inizio del Seicento, su i resti di un antico tempio in rovina. La facciata severa, in laterizio, è ingentilita da una finestra quadrata e da un modesto portale in pietra. L’interno, estremamente semplice ed austero, presenta un’unica navata, che è impreziosita dalla bellezza degli altari settecenteschi e dalle due tele del XVII secolo, entrambe raffiguranti la Madonna col Bambino e santi.

Il centro abitato moderno, denominato Le Quote, sorse verso la seconda metà dell’Ottocento, attorno alla stazione ferroviaria. In questa zona, nel 1863, fu costruita la Chiesa di Santa Maria Assunta, inizialmente dedicata a santa Filomena. È in stile neogotico, con facciata a capanna e l’interno ad una navata, dove si conserva un dipinto della Sacra Famiglia, opera del pittore rosetano Pasquale Celommi.

Booking.com

A sud dell’abitato, nei pressi della spiaggia, si trova la Torre di Cerrano, che è una delle antiche fortificazioni del Regno di Napoli, utilizzate per contrastare le incursioni saracene. Ha subito numerosi rimaneggiamenti nel corso del tempo, ma colpisce per la sua imponenza. Nelle vicinanze, si ritrovano anche i resti dell’antico porto di Atri: una costruzione romana, risalente al I secolo, di particolare rilevanza storica.

Lido delle Rose e Spiaggia di Cologna

La spiaggia di questa meravigliosa cittadina abruzzese, conosciuta come il Lido delle Rose, è stata più volte insignita, dal 1999, del riconoscimento della Bandiera Blu, grazie alla trasparenza delle sue acque e alla qualità del turismo balneare. Si tratta di uno dei tratti della costiera adriatica più frequentati, che attrae ogni anno decine di migliaia di vacanzieri. L’arenile sabbioso ha un’ampia estensione ed è lambito da un mare azzurro ed incontaminato, con fondali bassi, che favoriscono la balneazione dei più piccoli e degli anziani. È la meta ideale per le famiglie, grazie alla presenza di servizi balneari di ogni tipo ed interessanti forme di intrattenimento.

Tuttavia, le ottime strutture ricettive ed i numerosi locali alla moda attraggono anche una clientela giovanile, alla ricerca di divertimento e di spensieratezza. Per gli amanti delle passeggiate, il lungomare cittadino rappresenta un’opportunità di rilassamento, grazie alla presenza dei suggestivi pini marittimi, delle palme, degli oleandri e dei famosi roseti.

Poco distante da Roseto degli abruzzi, nella frazione di Cologna, si trova, invece, un tratto costiero selvaggio, circondato da lecci secolari e pini. La spiaggia è coperta da sabbia bianca ed è priva di servizi, a parte un piccolo campeggio. Il mare è splendido e cristallino, carico di riflessi turchesi.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore