Giulianova: la “spiaggia d’oro” ed il centro storico

160
Giulianova

Giulianova è un comune dell’Abruzzo, con una spiccata vocazione turistica, nonché una delle stazioni balneari più frequentate dell’Adriatico, grazie alla incantevole “spiaggia d’oro” e al mare trasparente ed azzurro, che attirano ogni anno migliaia di vacanzieri provenienti dall’Italia e dall’estero. Tuttavia, tale cittadina fa da scrigno anche ad inaspettate bellezze storiche ed artistiche, che rimandano ad un passato lontano, carico di suggestioni.

Giulianova Lido

L’abitato di Giulianova è costituito due agglomerati distinti: Giulianova Paese o Giulianova Alta, che comprende il centro storico cittadino, sviluppato su di una collina, a circa un chilometro di distanza dalla costa, e Giulianova Lido o Gulianova Spiaggia, caratterizzato dalla parte più turistica, che si estende presso il litorale adriatico.

Per quanto riguarda il tratto costiero, che ha iniziato a svilupparsi lo scorso secolo, sono presenti numerosi stabilimenti balneari, ben attrezzati e dotati di ogni comfort, come: ombrelloni, sdraio, docce, bagni, aree gioco per i bambini, campi per attività sportive, bar e ristoranti.

Il bel arenile di fine arena rilucente, per la quale Giulianova viene denominata “spiaggia d’oro”, è lambito da un mare pulito e carico di riflessi azzurri, che ospita fondali bassi e dolcemente digradanti, perfetti per fare il bagno e nuotare. Non a caso, tale segmento di costa adriatica è stato insignito più volte della prestigiosa Bandiera Blu, ovvero un riconoscimento che viene conferito dalla FEE alle località costiere europee che presentano standard elevati di pulizia delle acque e di offerta turistica.

Booking.com

Nei pressi della spiaggia si trovano anche strutture ricettive di ogni tipo: hotel, residence, alberghi e campeggi. Presso il lungomare, sul quale è possibile intrattenersi in lunghe passeggiate o semplicemente per vedere tramontare il sole, si sviluppa anche una pista ciclabile, che consente di raggiungere a nord la riva destra del fiume Tronto, mentre a sud la spiaggia di Cologna, con un’estensione totale di ben 25 km.

Giulianova Alta

In questa parte dell’abitato di Giulianova si concentrano gli edifici storici, di forte interesse artistico, come il Duomo di San Flaviano, una costruzione rinascimentale dedicata al Santo Patriarca di Costantinopoli, le cui spoglie giunsero in questa zona dell’Abruzzo prima del 450. Tale luogo di culto è stato eretto verso gli ultimi decenni del XV secolo e presenta influssi toscani ed umbri. La pianta è ottagonale e presenta una cupola semisferica, interamente coperta di mattonelle azzurre. L’interno è caratterizzato da meravigliosi affreschi, risalenti al tardo rinascimento ed al barocco, nonché da pregevoli dipinti novecenteschi e da celeberrime sculture contemporanee.

Da visitare sono anche: il santuario di Maria Santissima dello Splendore, la Chiesa di Santa Maria a Mare, la Cappella Gentilizia di San Gaetano De Bartolomei, la Chiesa di Sant’Antonio, la Chiesa della Misericordia e la Chiesa di sant’Anna.

Suggestivo è il monumento a Vittorio Emanuele II, che consiste in una grande scultura bronzea di Raffaello Pagliaccetti, esposta nel 1894, che commemora la visita del primo re d’Italia presso la cittadina costiera. Degno di nota è anche il Palazzo Kursaal, una meravigliosa architettura pubblica che riunisce stili differenti, dove prevalgono forme neoclassiche e Liberty. Tale struttura è stata completata negli anni Venti del Novecento ed è stata adibita ad albergo. Tuttavia, ha subito una serie di vicissitudini, che l’hanno portata ad essere utilizzata dal Comune come centro per esposizioni e mostre di vario tipo.