Strategie di marketing per agenzie viaggi: basta poco per farsi ricordare

15

Vendere viaggi, specialmente in questo periodo, non è cosa semplice, tantomeno con i metodi tradizionali. La competizione infatti in questo settore è agguerrita e di certo anche nella tua città ci saranno altre agenzie. È per questo motivo, per scavalcarle e per distinguersi ed emergere anche dai viaggi che si possono trovare online che bisogna mettere in piedi una strategia di marketing strategica, originale, diversa, che catturi l’attenzione e allo stesso tempo fidelizzi.

In un mondo in continua evoluzione è importante adattarsi prima degli altri per poter offrire sempre il meglio e instaurare con i propri clienti un dialogo adatto. Internet offre buoni prezzi magari, ma anche incertezza e quasi mai soluzioni complete e ben strutturate. Anche le informazioni sono sempre vaghe e discordanti online, ecco perché quando si tratta di spendere per una bella vacanza sono in tanti a scegliere ancora di recarsi in un’agenzia di fiducia.

Vecchi metodi sempre vincenti: gadget e coccole

Ci sono molti modi per un’agenzia viaggi per attrarre clienti, farsi pubblicità, vendere viaggi, ma di certo non sono tutti corretti, specie al giorno d’oggi. Questo perché le persone ormai sono tempestate di informazioni, ma ne captano solo una piccola percentuale. La pubblicità pressante ed invasiva, i cartelloni che appaiono ovunque, ormai sono cosa superata che non fa che far sbuffare le persone. È molto meglio piuttosto coccolare i clienti per esempio con i gadget, che sono sempre cosa gradita, e proponendo loro informazioni di alto livello.

Mai sottovalutare i gadget perché hanno una doppia funzione: non solo appagano la clientela, ma portano in circolazione il proprio brand, il proprio logo, il proprio nome e, come un passaparola, divulgano il proprio messaggio in città a nuovi potenziali clienti. Ovviamente c’è gadget e gadget: la cara vecchia penna è sempre gradita, ma per un’agenzia viaggi si potrebbe anche pensare di alzare il tiro optando per prodotti di vario genere. I costi sono comunque contenuti, specie se si scelgono i giusti fornitori.

Su https://www.maxilia.it/ si possono trovare innumerevoli tipologie di gadget, fra cui sarebbero perfetti per l’agenzia viaggi per esempio: gli occhiali da sole, gli zainetti, le bottiglie per l’acqua riutilizzabili e altri articoli di questo tipo che ricordano le vacanze e potranno proprio essere portati con sé.

Vendi non solo pacchetti, ma esperienze

Fondamentale è anche la comunicazione che si utilizza per vendere: diverso è se si vendono esperienze, anziché solo pacchetti viaggio. Il pacchetto lo propongono tutte le agenzie, lo si potrebbe vendere solo attraverso la bacheca sulla strada, lo si può prendere anche online. Ma la gente oggi non cerca questo: vuole esperienze, emozioni, luoghi magici dove farsi selfie e scaricare lo stress. In sostanza bisogna creare proposte che siano ad alto impatto emozionale: il cliente deve uscire dall’agenzia, felice con il suo gadget e sognando il suo viaggio.

Per fare questo è importante studiare bene il mercato, i clienti, conoscere i luoghi che si propongono in modo da saper dare informazioni realmente valide. “Si mangia bene di qua e di là”, “Le migliori spiagge sono questa e quella”, “Consiglio di assaggiare questa cosa, di vedere quel posto”, “Sconsiglio invece questo e quell’altro”. È chiaro che il miglior venditore di viaggi è colui che un luogo l’ha veramente visitato, ma non è sempre necessario, basta informarsi, parlare con le persone, documentarsi. Bisogna apparire ed essere trasparenti perché se si manda una persona in una brutta struttura, sarà l’ultimo viaggio che gli si vende. Ad essa, ma anche ai suoi conoscenti.

Loading...

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza