Come tutelarsi in caso di annullamento di un viaggio?

126

Quando si decide di programmare una vacanza o un viaggio di lavoro è molto importante e decisamente saggio pensare a come organizzarli al meglio pianificando le varie tappe, scegliendo le strutture ricettive più idonee al tipo di viaggio, prenotando per tempo eventi o visite a musei o monumenti e via discorrendo. È ovviamente fondamentale anche pensare a eventuali problematiche che potrebbero impedire la propria partenza e costringerci ad annullare il viaggio o riprogrammarlo; a prescindere dal dispiacere di dover annullare una vacanza annullata da tempo (o un viaggio di lavoro importante per la nostra carriera professionale o universitaria) si deve tenere conto che l’annullamento comporta tutta una serie di spese che spesso non sono minimali: biglietti aerei o ferroviari, prenotazioni alberghiere, penali di annullamento ecc.

Fortunatamente, esiste la possibilità di evitare l’esborso di considerevoli cifre stipulando un’assicurazione di solo annullamento viaggio come quella per esempio proposta da Europ Assistance, la polizza “Cancellation”.

Perché stipulare una polizza per annullamento viaggio?

Stipulare una polizza di annullamento viaggio è un piccolo investimento che ci mette al riparo di spese che spesso sono piuttosto ingenti; soprattutto in questi ultimi anni, caratterizzati dalla pandemia da Coronavirus, molti di noi hanno sperimentato come l’annullamento di un viaggio può essere un’evenienza piuttosto comune; ma aldilà di eventi come una pandemia, sono molte altre le cause che costringono una persona o una famiglia ad annullare, loro malgrado, una partenza sognata da tempo. Ed è proprio per tutelarsi da questi eventi che è decisamente consigliabile stipulare una polizza per annullamento viaggio.

Quali sono gli eventi coperti da una polizza di annullamento viaggio?

In estrema sintesi i punti salienti di una polizza di annullamento viaggio sono tre:

  • rinuncia al viaggio
  • spese di riprogrammazione del viaggio

Nel primo caso, la polizza prevede il rimborso della penale che viene applicata in caso di rinuncia al viaggio per cause o eventi che siano oggettivamente documentabili e imprevedibili che riguardino l’assicurato, un familiare, un contitolare dell’azienda o di uno studio associato.

Nel secondo caso la polizza copre un eventuale maggior costo sostenuto per l’acquisto di nuovi titoli di viaggio che sostituiscano quelli acquistati in precedenza e che non siano più utilizzabili nel caso in cui si verifichi un ritardato arrivo sul luogo di partenza. Ovviamente il ritardo deve essere dovuto a cause o eventi imprevedibili.

Nel terzo caso la polizza prevede il rimborso delle penali dovute per l’annullamento del viaggio per cause involontarie e non prevedibili.

Ovviamente, quando si stipula una polizza di assicurazione, quale che essa sia, è fondamentale leggere le condizioni previste dal contratto per rendersi conto se le coperture previste ci sembrano o no sufficienti, verificare se siano o no possibili personalizzazioni, quali siano i casi di esclusione e a quanto ammonta, se previsto, lo scoperto ovvero la quota che l’assicurato deve coprire personalmente.

Quanto costa una polizza di annullamento viaggio?

Il costo di una polizza di annullamento viaggio non è fisso; vari sono infatti i fattori da considerare; è comunque possibile richiedere un preventivo online; sul portale di Europ Assistance, per esempio, è sufficiente inserire pochi dati: numero di viaggiatori; valore del viaggio, data di prenotazione, data di arrivo e data di partenza. Nel giro di pochi secondi il preventivo sarà pronto.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza