Taormina: tutto quello che c’è da sapere sulla storia, la cucina e le spiagge di questa cittadina costiera della Sicilia

0
469
Taormina

Taormina è uno dei centri turistici più importanti della Sicilia, apprezzata per le meravigliose spiagge, per gli scorci paesaggistici e per l’immenso patrimonio storico, culturale ed archeologico. È la meta ideale per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna del divertimento, ma non vuole rinunciare alla cultura.

Monumenti e luoghi d’interesse del territorio taorminese

Il monumento più importante della città è sicuramente il Teatro Greco, che fu edificato nel III secolo a.C. ed inserito nel meraviglioso contesto paesaggistico del promontorio. L’impianto fu successivamente ampliato dai romani, che lo adattarono ai giochi gladiatori e alle battaglie navali. Attualmente, nel periodo estivo, ospita numerose manifestazioni e concerti, impreziositi dalla bellezza del contesto, che regala emozioni uniche.

Suggestiva è anche la Villa Comunale, una vera è propria oasi verde nel cuore del centro cittadino. Essa, presenta, infatti, una rigogliosa vegetazione, con piante provenienti da tutto il mondo, come palme, piante grasse e diverse varietà di fiori. I meravigliosi giardini della possente dimora, furono voluti da  Lady Florence Trevelyan Cacciola, una nobildonna scozzese che visse a Taormina a partire dal 1884, nei quali realizzò delle particolari strutture dove avvistare gli uccelli, a lei tanto cari.

Tra gli edifici religiosi, si può rimembrare il Duomo, dedicato a san Nicola, che ricorda una fortezza, a causa della facciata in pietra, coronata da merli, e dall’imponente torre campanaria. La Cattedrale fu edificata nel XV secolo sui resti di una chiesa duecentesca e ha subito molti rimaneggiamenti nel tempo. L’interno è caratterizzato da una pianta a croce latina, dove si snodano tre navate e tre absidi. Qui viene conservato un polittico cinquecentesco, opera di Antonello del Saliba.

Nella zona bassa di Taormina, a poca distanza da Mazzarò, si trova l’Isola Bella, collegata alla terraferma grazie ad una sottile lingua di sabbia, che viene coperta dal mare con l’alta marea. Questo piccolo fazzoletto di terra, oggi riserva naturale, è interamente coperto dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea.

I sapori della cucina taorminese

La gastronomia taorminese è influenzata da un passato di dominazioni. Si ritrovano, infatti, antichi riferimenti alla cucina araba, con i famosi arancini di riso, spagnola, con la torta rustica farcita, che si rifà all’empanada iberica, francese e normanna, con i piatti a base di baccalà e stoccafisso.

Il protagonista indiscusso della cucina di Taormina è il pesce, e in particolar modo lo spada, preparato alla griglia con “sammurigghiu“, ovvero con una sorta di pinzimonio, o alla “gghiotta“, con cipolle, olive bianche, capperi e pomodori.

Superlativi sono i dolci, nei quali domina il miele, la ricotta, la cannella, i pistacchi, le mandorle e lo zucchero. I più conosciuti sono: i cannoli, la cassata, la frutta martorana, i dolcetti di marzapane, le granite e i sorbetti.

Le spiagge più belle di Taormina

Il litorale taorminese è ricco di suggestive spiagge, tra le quali si ricorda:

  • la Spiaggia Isola Bella, che è una delle più belle di tutta la Sicilia. L’isolotto, interamente coperto dalla macchia mediterranea, presenta un arenile di ghiaia e ciottoli ed è protetto da due promontori, raggiungibile percorrendo una scalinata composta da ben oltre 100 gradini. Sono presenti tratti attrezzati e tratti liberi, lambiti da acque trasparenti, disseminate di scogli e con fondali poco profondi, adatti alla balneazione;
  • la Spiaggia di Mazzarò, che è considerata la baia più elegante di Taormina, poiché qui si concentrano gli hotel di lusso della zona. L’arenile ghiaioso e ciottoloso è circondato dai promontori di Capo Sant’Andrea e Capo Mazzarò, ed è ricco di anfratti marini, da esplorare con la maschera ed il boccaglio;
  • la Spiaggia di Villagonia, situata a ridosso di Capo Taormina, è composta da ghiaia e lambita da un mare cristallino e trasparente, adatto per fare il bagno e nuotare in tranquillità;
  • la Spiaggia di Giardini Naxos, che è l’unica sabbiosa della zona e presenta tratti liberi e tratti attrezzati. Il mare è limpido ed ospita fondali sabbiosi, che digradano dolcemente verso il largo;
  • la Spiaggia di Spisone, che si sviluppa a nord di Taormina, è caratterizzata da imponenti massi che affiorano dalle acque cristalline. La parte più suggestiva è quella che si estende verso Capo Mazzarò, dove si possono vedere rocce a strapiombo ed un arenile non troppo ampio.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza