Torre Melissa: un comune ricco di storia e di folklore

0
59
torre melissa

Torre Melissa: un comune ricco di storia e di folklore

Torre Melissa è un piccolo centro calabrese in provincia di Crotone, non molto distante dall’Isola di Capo Rizzuto. Un autentico paradiso, dove rilassarsi e rigenerarsi dalle fatiche quotidiane.

Spiaggia

La spiaggia di Torre Melissa è una delle più belle della Calabria ionica: lambita da un mare limpido e poco profondo, e ricoperta da fine sabbia bianca frammista a ghiaino. Dal 2012, infatti, ha sempre ricevuto la Bandiera Blu, riconoscimento conferito dalla “Foundation for Environmental Education” ai litorali che soddisfano criteri di qualità relativi alle acque di balneazione, alla pulizia delle spiagge e delle strutture offerte. Dall’aprile 2016 ha, inoltre, ricevuto la Bandiera Verde, facendola diventare a tutti gli effetti una meta ideale per le vacanze di adulti e bambini.

Monumenti e musei

Per chi ha velleità culturali, la cittadina calabrese mette a disposizione la Torre Aragonese del XVI secolo, nata durante il dominio degli aragonesi sul Mezzogiorno per difendere il territorio dagli attacchi dei Veneziani, dei pirati e di altri possibili nemici. Essa è posizionata a sud rispetto all’abitato, e ospita un piccolo Museo della Civiltà Contadina, che riproduce le differenti situazioni sociali e lavorative della realtà contadina dell’alto-crotonese. Inoltre, nelle vecchie stalle è un ristorante di cucina tradizionale. Dalla torre è possibile godere  di una meravigliosa vista sull’intera costa del Marchesato, spaziando da Punta Alice a Capo Colonna.

Booking.com

Tale architettura di avvistamento, detta anche “Torre Merlata” o Torrazzo, presenta una struttura circolare, che si sviluppa su tre livelli: un cortile interno con piccole stanze adibite a magazzini; le stanze padronali; il coronamento. La Torre Aragonese è stata proprietà dei principi di Strongoli, della famiglia Campitelli e Berlingeri, ma attualmente è divenuta proprietà comunale e ospita la sede del GAL (Gruppo Azione Locale) Alto marchesato Crotonese, dove sono riportati numeroi strumenti, utensili e prodotti tipici della gastronomia locale.

Da visitare a Torre Melissa è anche la Chiesa di Maria SS. del Monte del Carmelo, edificata a metà dell’800. Presenta una struttura a campana unica, con la trabeazione interna sorretta da lesene con capitelli di derivazione ionica. L’11 agosto del 1941 la cittadina calabrese subì un bombardamento da parte della Royal Air Force. Alcuni fedeli, presi dal panico, decisero di esporre la statua della Vergine sulla gradinata della chiesa invocando la cessazione del pericolo bellico. Nonostante la guerra proseguì fino al 1945, il paesino di Torre Melissa ne uscì indenne, per tanto, ogni anno, l’11 agosto, viene celebrato tale episodio miracoloso con una spettacolare processione.

Vino e folklore

Torre Melissa è una zona in cui si producono vini eccellenti, corposi e profumati, come il vino Melissa che può essere acquistato presso le Cantine Riunite con sede proprio a Melissa. Non a caso il vino è il protagonista di una delle più importanti manifestazioni estive, “Calici di Stelle”, che si tiene in concomitanza con la festa della patrona SS. Maria del Carmelo, che ha luogo dal 9 all’11 agosto. La tradizionale processione si riversa nelle stradine del paese, ma anche presso il mare, dove una miriade di barche segue la statua della Madonna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here