Ventotene: spiagge indimenticabili

0
694
Ventotene

Ventotene è un’isola del Mar Tirreno, che fa parte dell’arcipelago pontino. E’ il comune più meridionale del Lazio, posto a poca distanza dall’isola di Santo Stefano.

Si tratta di un piccolo angolo di paradiso, perfetto per chi vuole allontanarsi dal trambusto della vita quotidiana e rigenerarsi, grazie alla bellezza dei lidi che puntellano la costa.

Spiagge raggiungibili via terra

Le spiagge sono l’attrazione principale dell’isola: i numerosi turisti che la scelgono ogni anno come meta delle loro vacanze, rimangono immediatamente affascinati dalle meravigliose calette incastonate tra gli anfratti rocciosi che caratterizzano le coste frastagliate.

Sfortunatamente sono solo due le spiagge sabbiose accessibili via terra: Cala Nave e Cala Rossano. La prima è la zona litoranea più frequentata di Ventotene, la cui bellezza viene impreziosita dal profilo dell’isola di Santo Stefano, che sorge poco distante. Tale lido si sviluppa nella zona nord-orientale di Ventotene, nei pressi del centro storico. Presenta sabbia morbida e fine, color bronzo, mare trasparente ed incontaminato, e numerosi ristoranti, bar, locali e stabilimenti provvisti di sdraio e ombrelloni.

Cala Rossano, invece, è una spiaggetta che si affaccia sul porto, bagnata da un mare calmo e limpido, a fondale basso, perfetto per i bambini. L’arenile è costituito da sabbia assai fine e dai colori tenuti. Anche in questo caso sono presenti punti di ristoro, nonché ombrelloni e lettini.

Sull’isola, tuttavia, si ritrovano anche altre zone costiere, raggiungibili a piedi, adatte per fare il bagno e prendere il sole. Una di queste è situata in prossimità del faro, a sud di Porto Nicola. In questo caso non è presente un arenile sabbioso, bensì una serie di scogli, dai quali è possibile avere accesso ad un mare purissimo e  ricco di sfumature blu. Qui è possibile noleggiare ombrelloni e lettini, e rilassarsi in piena tranquillità.

Non lontano dal Porto Vecchio di Ventotene si trovano i resti di antiche saline di epoca romana, dove è consentito fare il bagno e crogiolarsi al sole. Tale tratto di litorale, tuttavia, non presenta locali o ristoranti, per tanto è necessario avere tutto al seguito.

Spiagge raggiungibili via mare

Ventotene presenta anche alcune porzioni costiere raggiungibili via mare, sottoposte a tutela ambientale. Esse, infatti, hanno consentito all’isola di essere riconosciuta come Area Marina Protetta e Riserva Naturale Statale. Si tratta di lidi caratterizzati da fondali ricchi di vita, per tanto assai apprezzati dagli amanti dello snorkeling e delle attività subacquee.

Tra queste rientra Cala Battaglia, una suggestiva distesa di sabbia scura, bagnata da acque color verde smeraldo. Un tempo, era possibile giungere a questo tratto costiero anche via terra, attraverso un sentiero scosceso, oggi del tutto scomparso.

Da non perdere è anche la spiaggia di Punta Eolo, dove si ritrovano i resti di Villa Giulia, antica abitazione destinata agli esiliati imperiali. È una zona perfetta per le immersioni, poiché oltre alla bellezza del mare, a nord-ovest è possibile ammirare i resti del relitto di Santa Lucia, un’antica imbarcazione a vapore affondata nel 1943.

Meno frequentata, ma non per questo meno suggestiva, è il litorale di Punta Pascone. Di norma, è prediletta dagli appassionati di diving, attratti dalla splendida Secca dell’Archetto, ovvero un corridoio subacqueo lungo 300 metri, che preserva specie marine incredibili, come spugne, anemoni e triglie.

Infine si ricordano le Sconciglie, denominate anche Sconcigli che, secondo varie leggende sarebbero il luogo dove Ulisse e i suoi seguaci furono tentati dalle terribili Sirene. Nella secca, compresa tra i due scogli, è possibile praticare immersioni o snorkeling, per godere delle meraviglie celate e preservate dal mare.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza