San Felice Circeo: gioiello dell’Agro Pontino

0
666
San felice circeo

San Felice Circeo è un comune del Lazio, in provincia di Latina, immerso nell’Agro Pontino. Si tratta di un luogo incantevole, ricco di fascino e di cultura; la meta perfetta per una vacanza con la famiglia.

Suggestioni storico-artistiche

Questo paese laziale ha una storia assai antica, le cui testimonianze partono dal periodo preistorico, con la presenza dell’uomo di Neanderthal e dell’Homo Sapiens, individuate presso la Grotta Guattari, e proseguono in epoca romana con le rovine della Villa di Marco Emilio Lepido e nel periodo medievali, con il sopraggiungere dei Templari, a cui si deve la torre omonima. San Felice Circeo fu, inoltre, feudo dei Caetani e roccaforte pontificia.

Le tracce di questo intricato percorso storico possono essere individuate nelle numerose architetture sparse per l’abitato, che attraggono ogni anno orde di turisti. A tal proposito, interessante è la chiesa parrocchiale di San Felice Martire, situata nel centro storico, dove sono conservate le reliquie del patrono del Circeo, san Felice Martire. Tale architettura sacra è stata edificata negli anni sessanta, al posto di quella vecchia ormai decaduta. Al di fuori delle mura, si trova invece la Chiesa di Santa Maria della Pietà, denominata la Chiesa dei Caduti, poiché è caratterizzata da una lapide commemorativa, che ricorda i sanfeliciani deceduti durante la Grande Guerra. È la più antica costruzione religiosa del Circeo, insieme al Romitorio del Salvatore al Quarto Caldo.

Interessanti sono anche le Mura Ciclopiche, ovvero imponenti resti poligonali databili al V secolo a.C., dalle quali è possibile godere di un meraviglioso panorama.

Nella zona costiera, invece, a dominare la scena sono una serie di torri difensive, risalenti al ‘400 e al ‘500, atte a preservare il territorio dall’attacco dei pirati. Tra le più famose si ricordano: Torre Paola, Torre Moresca, Torre Fico, Torre Olevola.

La Spiaggia di San Felice Circeo

Per gli amanti del relax, San Felice Circeo mette a disposizione una spiaggia che alterna tratti bassi e sabbiosi a tratti più alti e rocciosi, dominati dalla macchia mediterranea e da palme nane. Non mancano gli stabilimenti turistici e l’arenile è attrezzato con lettini, ombrelloni e punti di ristoro.

Tale tratto costiero presenta sabbia dorata e mare azzurro e cristallino, con fondali che degradano dolcemente, ideali per fare il bagno e nuotare.

Raggiungere la spiaggia è semplice, basta seguire, da Roma , la Statale 148 ed uscire a San Felice.

Aree naturali

Questa cittadina è inserita nel Parco Nazionale del Circeo, che fu istituito nel 1934 e che si estende per tutto il tratto costiero compreso tra Anzio e Terracina. Esso racchiude e tutela diversi biomi, in cui si ritrovano numerosi e particolari habitat: la foresta, la duna litoranea, le zone umide e l’isola di Zannone. Inoltre, all’interno del territorio del parco sono custodite alcune riserve naturali statali, anch’esse di spiccato interesse ambientale:  Riserva naturale Rovine di Circe; Riserva naturale Piscina delle Bagnature; Riserva naturale Piscina della Gattuccia; Riserva naturale Pantani dell’Inferno; Riserva naturale Lestra della Coscia; Riserva naturale Foresta demaniale del Circeo.

Il litorale, inoltre, è caratterizzato da anfratti rocciosi particolarmente suggestivi, tra i quali si ricordano: le Grotte di Breuil, le Grotte del Fossellone, la Grotta dell’Impiso, la Grotta delle Capre, la Grotta Guattari e la Grotta Azzurra.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza