San Teodoro: meravigliosa località balneare della Gallura

0
421
San Teodoro

San Teodoro è una località balneare della Sardegna, posta nella storica regione della Gallura e presso le pendici del monte Nieddu. La zona costiera si estende per 37 km ed è caratterizzata da sabbia morbida e da un mare cristallino, che attrae ogni anno numerosi turisti. Quali sono le spiagge più belle della zona?

La Cinta

La spiaggia più famosa di San Teodoro è la Cinta, che si trova a poca distanza dall’abitato, infatti può essere raggiunta tranquillamente a piedi. Essa è coperta da dune di sabbia chiara e da una laguna di particolare interesse naturalistico. Vi sono tratti liberi e tratti occupati da stabilimenti, che garantiscono alcuni servizi, come la possibilità di praticare kitesurf.

Spiaggia Capo Coda Cavallo

É totalmente priva di servizi e di strutture. Da qui è possibile godere di una vista suggestiva, favorita dalle isole di Proratora, Molara e Tavolara, che si stagliano nel mare, e dalle bellezze naturali che sono sottoposte a tutela. É presente un candido arenile sabbioso ed acque terse e poco agitate.

Cala Bradinchi

Questa spiaggia viene anche denominata la “piccola Tahiti”, poiché presenta un arenile di sabbia impalpabile ed un mare cristallino, impreziosito da numerose sfumature di azzurro e da fondali bassi, particolarmente adatti ai bambini. Da qui è possibile scorgere i suggestivi profili di Tavolara e di Punta Capicciolu, che contribuiscono ad accrescere il fascino di questo tratto costiero sardo. La zona è attrezzata, infatti, nei pressi è possibile trovare hotel, campeggi, locali, bar e ristoranti.

Lu Impostu

É un tratto di litorale situato a poca distanza da Cala Bradinchi, incontaminato e di rara bellezza. L’arenile è caratterizzato da sabbia dorata e bagnato da acque limpide e cristalline. Il tutto è incorniciato da una vegetazione retrodunale, in cui dominano oleandri e mimose selvatiche. Sono presenti servizio di ogni tipo, come ombrelloni, sdraio e punti di ristoro.

Punta Molara e Cala Ginepro

A nord di San Teodoro si sviluppano queste meravigliose calette, che sono abbellite da rocce di granito rosa e da ginepri secolari. Anche da qui è possibile godere della bellezza delle isole di Tavolara e di Molara.

Costa Caddu e Li Marini

Si tratta di due selvagge calette rocciose che, nonostante l’indiscussa bellezza, non sono mai troppo frequentate. Tali zone litoranee, vista la ricchezza dei fondali marini, vengono predilette dagli amanti dello snorkeling. A poca distanza si trovano i resti di un piccolo nuraghe e, per gli appassionati della mountain bike, un percorso sterrato che permette di godere del panorama circostante.

Cala d’Ambra

Questa spiaggia è caratterizzata da basse scogliere e da sabbia particolarmente fine. Il mare è cristallino e di un bel colore azzurro, con fondali bassi, che digradano dolcemente, favorendo la balneazione dei più piccoli. In passato tale zona costiera era utilizzata come punto di approdo dei bastimenti di carbone, che veniva estratto dal monte Nieddu.

Cala Girgolu

A dominare questo tratto di litorale sono le rocce granitiche che, attraverso l’azione imperitura del vento e del sale, hanno assunto forme singolari, come la Tartaruga e il Gallo di Gallura.

Salina Bamba e Baia Salinedda

Si tratta di due ridenti calette sabbiose, un tempo utilizzate per l’estrazione del sale, nei cui fondali sono stati rinvenuti i resti di un’antica barca, ma anche anfore e vasellame. Il paesaggio è impreziosito dalla presenza dell’isoletta della Ruia e dei piccoli specchi d’acqua palustre collocanti nella zona retrostante.

Spiaggia dell’Isuledda

Nei pressi del centro abitato di San Teodoro si trova una spiaggetta, dominata da dune bianche e dall’odorosa macchia mediterranea, nella quale si distinguono ginestre, mirti e corbezzoli. É presente una bassa scogliera, che viene lambita da un mare turchese e cristallino, perfetto per praticare snorkeling.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza