San Vito Lo Capo: un litorale da sogno

281
San Vito Lo Capo

San Vito Lo Capo è una località balneare della Sicilia occidentale, posta in provincia di Trapani, rinomata per la bellezza delle sue baie, ricche di coralli rosa e lambite da acque cristalline, che attraggono ogni anno migliaia di turisti in cerca di svago e di tranquillità. Vediamo quali sono le spiagge più suggestive di questa zona.

Spiaggia Macari

Poco distante da San Vito Lo Capo sorge il piccolo borgo di Macari, che presenta un meraviglioso tratto costiero, caratterizzato da un arenile di sabbia dorata e da un mare limpido, con fondali bassi che degradano dolcemente verso il largo. Le scogliere, che dominano questa zona litoranea, sono disseminate di calette ciottolose, nelle quali sono state trovate testimonianze preistoriche.

Tonnara di Scopello

A pochi passi dall’abitato, nella Riserva Naturale dello Zingaro, si trova la Tonnara di Scopello, la quale si distingue, oltre che per l’acqua cristallina e tersa, per i suggestivi faraglioni. La costa, inoltre, è impreziosita da numerose insenature e da un fondale marino popoloso e unico nel suo genere, che attrae gli amanti dello snorkeling e delle immersioni subacquee. Qui Omero ambientò l’ultima tappa del periglioso viaggio di Ulisse prima del ritorno ad Itaca.

Riserva dello Zingaro

Presso la Riserva Naturale dello Zingaro, che si estende da Cala Mazzo di Sciacca fino alla Tonnarella Dell’Uzzo, si trova una spiaggia incontaminata e bagnata da acque terse e turchesi. Anche in questo angolo di paradiso sono presenti numerose calette, come Cala Marinella, Cala Beretta e Cala Varo. La costa può essere raggiunta percorrendo alcuni sentieri del parco, che consentono di godere della bellezza di questa area protetta, dove si trovano una flora e una fauna di particolare rilevanza comunitaria.

Booking.com

Cala Bue Marino

Si tratta di una delle spiagge più amate e più visitate d’Italia, caratterizzata da un arenile ciottoloso e da acque cristalline, con fondali poco profondi, adatti anche ai più piccoli. Da qui è possibile accedere ad un ulteriore tratto costiero, poco esteso, denominato dell’Insulidda, che attrae numerosi subacquei, grazie alla bellezza delle numerose grotte a pelo d’acqua, ricche di flora e fauna marina.

Cala dell’Uzzo

É un piccolo gioiello della costa sicula, attorniato da una ridente vegetazione, dove dominano mandorli, palme nane ed orchidee. La spiaggia è candida, grazie alla presenza di pietre calcaree poste sullo sfondo, ed è lambita da acque limpide e tranquille, perfette per la balneazione. Tale cala custodisce la Grotta dell’Uzzo, un luogo incontaminato, nascondiglio di numerosi volatili.

Baia Santa Margherita

Superata la frazione di Castelluzzo, si può scorge la Baia di Santa Margherita: un seducente tratto di arenile, bagnato  da sue acque incontaminate e cariche di sfumature. Da questa zona è possibile percorrere un sentiero che conduce alla Riserva Naturale di Monte Cofano, dove domina una natura selvaggia e ricca di suggestioni floristiche e faunistiche.

Tonnara del Secco

Nel cuore del Golfo del Firriato, tra Punta Solanto e la caletta denominata Lago di Venere, si trova la Tonnara del Secco, un tratto di litorale solitario e selvaggio, che attrae numerosi vacanzieri. Il toponimo deriva dalla scarsa profondità del fondale, che si riscontra in questa zona marina e che lo rende particolarmente adatto alla balneazione dei più piccoli.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza