Road from Catania to Lampedusa: consigli per il viaggio perfetto

55

Lampedusa è un’isola magica per chi ama le vacanze all’insegna della scoperta della natura selvaggia. Per i fortunati che partono da Catania questa esperienza ti permette di pianificare anche un viaggio molto breve, una sorta di toccata e fuga per evadere dagli stress della città. Se hai voglia di scoprire le bellezze di Lampedusa e cerchi qualche consiglio per pianificare il tuo viaggio sei arrivato nel posto giusto. Ecco a te come procedere.

Come pianificare il viaggio in base ai giorni di cui disponi

Se hai pochi giorni a disposizione ti suggeriamo di optare per il viaggio in aereo che impiegherà poco più di un’ora incluso il tempo di permanenza in aeroporto. Quindi ti basta dirigerti con la tua auto all’aeroporto e parcheggiare sfruttando i vantaggi dei servizi di parcheggio privato, come quelli offerti dell’azienda fast parking Catania. Una volta sistemata l’auto, il check-in e l’atterraggio saranno rapidissimi considerata la breve distanza che intercorre tra Catania e Lampedusa. Per chi dispone di più giorni, invece, non è male il viaggio in traghetto che, tuttavia, ha una durata media dalle otto alle dieci ore.

Cosa troverai al tuo arrivo

Una volta arrivato a Lampedusa ti troverai in un posto meraviglioso che ti incanterà soprattutto per la sua semplicità e per le bellezze naturalistiche a cui gli isolani tengono molto. L’isola appartiene all’arcipelago delle Pelagie e si trova nel punto più “esotico” d’Europa. Si estende per circa venti chilometri quadrati e dista solo 115 chilometri dall’Africa. Il punto più alto in cui godere del panorama è albero sole, presso il Faraglione della Vela. Su Lampedusa c’è un solo paese dove sorge sia l’aeroporto che il porto, sulla strada principale di Via Roma. È qui che si concentrano le principali attrazioni commerciali per i turisti tra cui negozi di souvenir, botteghe di abbigliamento e posti in cui ristorarsi.

Le mete da visitare obbligatoriamente

Quanto ai posti da visitare ti suggeriamo di concentrarti sulle bellezze naturalistiche e paesaggistiche di cui l’isola è piena. La prima tappa obbligata è Cala Guitgia a pochi passi dal centro abitato. È una spiaggia attrezzata con lettini ed ombrelloni ed è caratterizzata dal fondale basso e cristallino. È la spiaggia vicina alle vie principali in cui passeggiare e godere delle bontà tipiche del posto e rifocillarsi dopo una bella giornata di mare.

Un’altra tappa è quella della Spiaggia dei Conigli, celebre per la famosa tartaruga Caretta Caretta che nidifica da queste parti. La spiaggia è gestita da Legambiente ed è accessibile al pubblico solo dalle 08.30 alle 20.00. Si tratta di un’area naturalistica protetta riconosciuta come la più bella spiaggia al mondo. Nelle sue vicinanze sorge il mare della Tabaccara, limpido e azzurro nonché sede della villa in cui abitò niente poco di meno che Domenico Modugno.

Infine suggeriamo una giornata di relax presso Cala Pulcino, la spiaggia meravigliosa alla quale si arriva percorrendo il sentiero verde che inizia da Casa Teresa. Si tratta di una spiaggia non troppo affollata proprio perché richiede di attraversare il sentiero verde dopo il quale si aprirà una vista mozzafiato. La maggior parte dei turisti decide di raggiungerla via mare prenotando uno dei tanti tour in barca dell’isola grazie ai quali puoi circumnavigarla e scoprirla tutta.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza