I 5 posti della Sardegna che non ti aspetti

0
54

Sardegna, luogo del cuore dove angoli splendidi si uniscono a sensazioni uniche. Difficile resistere a ciò che una regione come questa riesce a offrire ai suoi avventori.

Non importa se si è appassionati di vacanze al mare, sarebbe un peccato non lasciarsi avvolgere e coinvolgere dalle acque cristalline, dalla sua natura incontaminata, dalle spiagge di rara bellezza e, perché no, dalla movida che si trova in Sardegna.

Tra le numerose attrazioni che si possono trovare in questa zona ci sono 5 posti della Sardegna che non ti aspetti e che meritano una visita almeno una volta nella vita. Sono posti che quasi nessuno conosce, che parlano del carattere di una regione, che sanno raccontare abitudini e tradizioni di un paese e della sua popolazione discreta e silenziosa, mai invadente.

Cogli l’occasione ed effettua la prenotazione online del traghetto per la sardegna al miglior prezzo così da poter scoprire quanto di bello offre in ogni suo angolo, anche in quelli più segreti.

La Sardegna è bella in ogni stagione, questo non si può mettere in discussione, eppure c’è un periodo che più di altri esalta le sue meraviglie.

Scoprirla in primavera sembra essere un’idea perfetta, perché il caldo estivo non è un ostacolo e la natura da il meglio di sé. Insomma, è in primavera che è possibile assaporare appieno i colori e i sapori di un luogo dalle sfumature senza confini, senza limiti.

Da Castelsardo al Nuraghe di Barumini, dai murales di Orgosolo al Bastione di Saint Remy, fino al Villaggio di Tiscali, ognuno ha il suo significato e la sua storia antica che sarà piacevole e interessante scoprire passo dopo passo.

Castelsardo è uno dei borghi medievali più suggestivi della nostra penisola. Si trova in provincia di Sassari e si affaccia direttamente sul Golfo dell’Asinara. È consigliatissimo visitarlo in una vacanza in queste zone.

Il Nuraghe di Barumini è il sito archeologico conservato meglio di tutti gli altri ancora esistenti (sono circa 7mila). Dal 1997 è Patrimonio dell’Umanità Unesco. Si trova nella provincia di Medio Campidano.

I murales di Orgosolo sono la conferma che la Sardegna sia la patria dell’arte dei murales, almeno di quella italiana. Orgosolo ne ospita oltre 150 sulle sue strade e nei suoi affascinanti vicoli. Disegni che destano la curiosità degli abitanti, ma soprattutto dei turisti che popolano la cittadina sarda in ogni stagione. Arte storica che da sempre accompagna la cittadina, basti pensare che il primo murale è stato realizzato nel 1969.

Che dire del Bastione di Saint Remy, una delle fortificazioni più importanti di Cagliari. Il suo nome curioso deriva dal primo viceré piemontese Filippo Guglielmo Pallavicini, barone di Saint Remy, appunto. Da visitare per la sua maestosità e per l’effetto scenografico che offre agli occhi. Non a caso è uno degli edifici storici simbolo della regione.

Il villaggio di Tiscali si trova in una dolina tra Oliena e Dorgali ed è costituito da due gruppi di capanne di diversa dimensione realizzate tra il XV e il VIII secolo a.C. La sua posizione nel cuore del monte Tiscali rende questo villaggio nascosto e segreto.

In questo caso non si parla di spiagge né di acque cristalline, ma la Sardegna offre anche molto altro, questi 5 posti del cuore ne sono un esempio.

Trova la camera al prezzo migliore

Pianifica ora la tua vacanza